Website Creator

Museo

Giuseppe Diotti

Nato a Casalmaggiore nel 1779, Giuseppe Diotti era di umili origini. Allievo in patria di Paolo Araldi, potè frequentare l'Accademia di Parma grazie al mecenatismo di Giovanni Vicenza Ponzone.
Si aggiudicò quindi una borsa di studio quadriennale dell'Accademia di Brera che gli consentì di soggiornare dal 1805 al 1809 a Roma, dove studiò Raffaello e l'arte classica.
Oltre ad alcune opere del periodo giovanile, al museo sono esposti i dipinti che Diotti inviò da Roma all'Accademia di Brera quali saggi del terzo e quarto anno.
Tornato a Milano, Diotti rafforzò i legami con l'ambiente artistico cittadino, fortemente improntato al Neoclassicismo e in particolar modo con Andrea Appiani.
Nel 1811 si trasferi a Bergamo per ricoprire l'incarico di docente e, per trent'anni, anche di direttore della neonata Accademia Carrara. Sotto la sua guida, la scuola divenne una delle più autorevoli dell'Italia settentrionale formando artisti illustri come Trécourt, Piccio e Scuri. Per quanto riguarda la produzione pittorica, Diotti fu un buon ritrattista ma anche decoratore di chiese e palazzi, soprattutto nelle zone comprese tra Bergamo e Cremona. Di questa produzione il Museo conserva bozzetti, disegni preparatori di dettaglio e d’insieme che consentono di documentare efficacemente il suo rigoroso metodo di lavoro.
Grande sostenitore del Neoclassicismo, solo in alcune circostanze non disdegnò le tematiche romantiche, che si stavano diffondendo nell'ambiente culturale milanese. Una su tutte la versione del Conte Ugolino eseguita per il conte Tosio di Brescia, opera che gli decretò un notevole successo di pubblico.
Negli ultimi tempi Diotti si ritirò a lavorare nella natìa Casalmaggiore, dove ristrutturò il palazzo che oggi ospita il Museo. Qui egli allestì il suo atelier ed espose la sua ricchissima collezione di dipinti e stampe (in seguito dispersa). Morì nel 1846, lasciando incompiuta la sua ultima grande opera, il Giuramento di Pontida che si trova oggi nella Sala Consiliare del Municipio di Casalmaggiore.

Contattaci

Museo Diotti, Via Formis 17, 26041 Casalmaggiore(CR)

Telefono/Fax 0375 200416
E-mail info@museodiotti.it
Facebook facebook Museo Diotti

Direttore e Responsabile Servizi Educativi
Roberta Ronda
 
Conservatore delle Civiche Raccolte d'Arte
Valter Rosa
 
Operatori didattici
Associazione DiMusE
 
Associazione di sostegno al Museo
Il Torrione sul Po